Trattamenti specifici

Per il tuo benessere

Massaggio sportivo

Il massaggio ideale per chi pratica sport, per sciogliere le contratture muscolari, decongestionare e rilassare i tessuti.

Trattamenti per cervicale, spalle, schiena, sciatico e articolazioni

Ad ognuno il suo! Trattamento specifico in base alle vostre esigenze dopo una diagnosi orientale del nostro operatore.

Sedia ergonomica

Le sue origini sono antiche ed è un massaggio che si basa su tecniche dello shiatsu e dell’agopuntura. Porta notevoli vantaggi:

  • Riduce lo stress e la stanchezza
  • Diminuisce la tensione muscolare e i dolori lombari
  • Attiva la circolazione
  • Rilassa ed è piacevole
  • Scioglie i punti di tensione collo-schiena-spalle
  • Restituisce energia e vitalità

Coppettazione

La coppettazione è una metodica utilizzata nella medicina tradizionale cinese per la sua potente azione disperdente e mobilizzante per contrastare i dolori derivanti da umidità o traumi, svolgendo un’azione anti-dolorifica; soprattutto è indicata per sintomi ansiosi-depressivi.

La pratica consiste nel risucchiare verso l’esterno la parte della pelle sulla quale vengono poste le coppette, dettte anche ventose. Nei tempi antichi venivano utilizzate delle corna svuotate; successivamente si fece ricorso a dei piccoli contenitori di vetro appositamente preparati per tale uso. Si inseriva una moneta – sotto la coppetta nel punto desiderato – avvolta da una pezzuola attorcigliata a forma di stoppino ed intrisa di alcool e le si dava fuoco. Quando l’ossigeno dentro la coppetta viene consumato, lo stoppino si spegne e, grazie alla depressione formatasi all’interno della coppetta, avviene il risucchiamento della cute. Altre volte si poneva un batuffolo di cotone intriso di alcool, tenuto con una pinza, e si scaldava l’interno della coppetta che veniva immediatamente posta sulla pelle, premendola leggermente.

Tale operazione provoca, oltre al riscaldamento della cute, anche un forte aumento della vascolarizzazione, creando quindi un azione anti-infiammatoria ed anti-dolorifica.

Nel nostro centro vengono utilizzate delle coppette con ventose per non correre il rischio di provocare scottature.

Photo gallery

Moxa o Moxibustione

La moxa, chiamata anche moxibustione, è l’applicazione del calore creato da sigari di erbe medicinali cinesi su punti energetici del corpo. In Cina e Giappone la moxa viene utilizzata come una vera e propria terapia sui punti di agopuntura per togliere il dolore.

L’origine di tale pratica è legata alla storia dell’agopuntura cinese, ci troviamo quindi ad un millenario utilizzo come dimostrato dal ritrovamento di aghi per la moxibustione negli scavi archeologici. Da tali ritrovamenti sembra che prima dell’uso della lana di artemisia (o lana di moxa) venissero usati altri materiali come piccoli rami, pietre riscaldate o bacchette di bambù.

La moxa si avvale del calore sprigionato da una pianta secca del genere Artemisia, invecchiata da almeno due anni, con la quale si confezionano appositi sigari. Questi vengono usati tenendo vicino alla zona da trattare la brace della punta, senza arrecare scottature; tale tecnica si chiama a beccata di passero.  I sigari, chiamati “ai jvan jiu”, presentano un diametro di 1-2 cm e sono lunghi circa 20 cm. L’artemisia è protetta all’interno da carta di gelso imbibita di albume d’uovo, all’esterno con un involucro cartaceo.

In Giappone viene chiamata mocsa o mogusa.